Commenti disabilitati su Al Rosadonna un’esperienza indimenticabile
Ieri ho partecipato al Rosadonna il Festival dell’eccellenza femminile in Abruzzo presso il Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna di Pescara organizzato da ANFE e CInzia Maria Rossi che ringrazio per l’ospitalità. Mio marito Massimo mi ha aiutato a presentare il mio secondo libro “Racconti Nascosti nei sogni”. Io ho chiuso il pomeriggio dedicato alle presentazioni Un Libro in Un Quarto D’Ora e ringrazio davvero tutte le persone che si sono fermate ad ascoltare la presentazione e quelle che sono entrate apposta per ascoltare.
Ringrazio l’amica e collega di scrittura Cristina Mosca che è intervenuta e con la quale sin da bambine abbiamo condiviso storie. Ce lo siamo ricordare ieri ed è stato un bel tuffo nel passato credetemi!
Ancora una volta ho avuto la possibilità di parlare di cosa è la fantascienza cristiana, di come nasce e di come si sviluppa. partendo dal mio incontro di ragazzina con i libri di Isaac Asimov e i suoi robot, di quell’incontro tra l’umano e l’artificiale in cui si giocava tutta la vera essenza dell’essere umano, le sue emozioni, la sua capacità di giudizio, di dare senso alle cose, di andare a fondo…
E questo per far notare come oggi l’uomo sembri essersi dimenticato della sua vera essenza e di tutto ciò di cui è fondamentalmente capace di “sentire” e preferisca di rimanere in superficie e limitarsi a navigare a vento, piuttosto che avere una meta ben precisa in questo mondo. Il mio obiettivo è quello di restituire alla fantascienza la sua vocazione originaria, come unico genere capace di gettare uno sguardo lungo sul futuro dell’uomo e sui suoi sogni senza Dio.

Foto Rosadonna

Comments are closed.