Il sentito commento di una lettrice

Posted: 9th luglio 2015 by yougodneisogni in fantascienza cristiana
Tags: ,
Commenti disabilitati su Il sentito commento di una lettrice
Carissimi, ecco il bellissimo commento ai miei due libri di Blandina Pelusi che è intervenuta alla presentazione del 4 giugno a Castelnuovo Vomano.
Annarita,sono venuta alla presentazione del tuo libro quasi per fare un piacere a Pina,la quale fino all’ultimo minuto mi ha ricordato l’evento.Invece sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla tua persona e dallo stile dei tuoi “quaderni”,come li chiami tu. Oggi è una sfida trattare tematiche che possono dare fastidio all’uomo moderno e cercare di coniugarle ,come hai fatto tu é molto difficile. Fantascienza e fede ecco di cosa parlano i tuoi scritti.Io però mi sono ritrovata pienamente in essi poiché il tuo linguaggio é chiaro ,diretto ed attuale. La riflessione scaturita dopo una prima lettura e rilettura più attenta (la prima li ho letteralmente divorati) é questa:Annarita parla al cuore dell’uomo moderno,non fa sconti a nessuno e ciò di cui scrive é purtroppo realtà conclamata poiché tematiche come l’eutanasia (Non quando esso vive-Racconti nascosti nei sogni) la fecondazione assistita ovuli selezionati congelati e concepiti in laboratorio da impiantare nell’utero di chi non può procreare e per dare vita ad essere perfetti creando una razza pura ( Pinocchio -Racconti nascosti nei sogni e Imperfezioni -You God) è ciò di cui sentiamo parlare ogni giorno. L’uomo che manifesta la propria onnipotenza cercando di essere pari a Dio ,anzi di superarlo e prendere il suo posto.Ci riesce anche troppo bene poiché il Creatore lo ha dotato di un’intelligenza straordinaria.Ma Annarita ci ricorda che accanto alla ragione c’è anche il sentimento,c’è un cuore che batte ,un cuore di carne che Dio ha colmato di un sentimento puro e nobile che si chiama Amore.E allora leggiamo di una sfida tra la ragione e l’amore in cui in ogni racconto prevale il germe di nostalgica Speranza che mai abbandonerà l’uomo.Fino a quando una sola coscienza parlerà il genere umano sarà Salvo e riuscirà a dare un senso alla sofferenza sia fisica che morale ,all’accettazione di non poter procreare ma non per questo non essere genitori,alla morte naturale e riuscirà a guardare il Crocifisso non come segno di sconfitta ma come segno di vera resurrezione. Trovo oltremodo coraggiosa la scelta di Annarita di scrivere su questioni che interpellano la coscienza di ogni singolo uomo,ma che,in questa epoca dove prevale il relativismo e l’egoismo,viene messa a tacere. Invito ciascuno a leggere questi quaderni,interrogarsi e impegnarsi affinché ognuno sia goccia che forma un oceano per ri-dare vita e speranza alle generazioni future. Annarita ….grazie.

Comments are closed.